closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Il Ppe alza il tiro più dello spread: Salvini e Di Maio «giocate col fuoco»

L'attacco di Manfred Weber. Il leader del Partito popolare europeo paventa la crisi dell'euro. Il capo della Lega replica: «Basta lezioni da chi ha precarizzato l’Italia»

Manfred Weber

Manfred Weber

«State giocando col fuoco perché l’Italia è pesantemente indebitata». La bordata arriva poche ore prima delle consultazioni di Luigi di Maio e Matteo Salvini al Quirinale. E l’attacco al cuore del nascente esecutivo Lega-M5S non arriva da uno qualunque ma dal leader del Partito Popolare Europeo, Manfred Weber. Lo stesso partito dove siede tra gli altri il fondatore di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Colpisce la durezza dell’uscita di Manfred Weber e forse non è un caso che subito dopo altri esponenti di Forza Italia, sancendo la rottura definitiva con l’ex alleato leghista, hanno annunciato l’opposizione al nascente governo. Tutto ciò...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi