closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il potere secondo Frémaux

Croisette Games. Il delegato artistico continua a ripetere che ama il cinema e che il «suo» festival ne é un bastione in difesa...

Palais a Cannes

Palais a Cannes

Il delegato artistico Thierry Frémaux continua a ripetere che ama il cinema e che il «suo» festival di Cannes ne è «un bastione» in difesa del cinema. Osservando il suo modo di comportarsi viene da pensare però che prima del cinema ami il potere che questo gli permette di esercitare. E non si tratta solo delle «ripicche» da bambini bizzosi come l’altro giorno, alla vigilia dell’inaugurazione, annunciare il premio Lumière del festival di Lyon – da lui stesso diretto – a Jane Campion, in modo da «labelizzare» un’autrice che considera «di Cannes» – sempre una sua definizione – e che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.