closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il potere della fragilità resistente contro l’inferno del presente

Le parole che ci salvano (Einaudi, pp. 248, euro 14) può essere considerato una summa delle riflessioni svolte da Eugenio Borgna sui temi che costituiscono la sua personale forma di resistenza all’arroganza contemporanea: la fragilità, costitutiva della nostra condizione umana; la necessità di parlarsi, in un mondo popolato da una prevalenza di «egolatri» che guardano agli altri soltanto come strumenti utili al perseguimento dei propri fini; la responsabilità; la speranza per un presente migliore. La gentilezza resistente di Borgna non è mai ignara della fondamentale ambivalenza che pulsa nelle azioni umane, della compresenza di spinte contrastanti, del male che si...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi