closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il potere della fragilità resistente contro l’inferno del presente

Le parole che ci salvano (Einaudi, pp. 248, euro 14) può essere considerato una summa delle riflessioni svolte da Eugenio Borgna sui temi che costituiscono la sua personale forma di resistenza all’arroganza contemporanea: la fragilità, costitutiva della nostra condizione umana; la necessità di parlarsi, in un mondo popolato da una prevalenza di «egolatri» che guardano agli altri soltanto come strumenti utili al perseguimento dei propri fini; la responsabilità; la speranza per un presente migliore. La gentilezza resistente di Borgna non è mai ignara della fondamentale ambivalenza che pulsa nelle azioni umane, della compresenza di spinte contrastanti, del male che si...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.