closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Economia

Il Pil è inchiodato, governo al palo

Italia. Istat: economia a crescita zero a giugno. Nel 2016 prospettive dimezzate: dall’1,2% allo 0,6%. Per il ministero dell’economia «i conti sono sotto controllo» ma l’esecutivo si arrampica sugli specchi: «È tutto in ordine. Semmai, è colpa della Brexit». Il 27 settembre si aggiorna la legge di stabilità. A rischio la manovra «pro Sì» al referendum

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi e il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi e il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan

Il prodotto interno lordo italiano, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è rimasto invariato nel secondo trimestre rispetto al precedente ed è aumentato solo dello 0,7% rispetto al 2015. Con una crescita nulla a fine anno le previsioni del governo sull'economia del 2016 saranno dimezzate: invece dell'1,2% annunciato nel Documento di Economia e Finanza (Def) il Pil sarà pari a +0,6%. Alle stime dell'Istat il governo ieri ha risposto con il gioco dello scaricabarile. Le responsabilità non sono delle politiche economiche basate su bonus e incentivi a pioggia che non hanno risollevato la domanda interna, ma di fattori...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.