closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Il pianto del Grillo

Dario Fo. Il rapporto con il M5S e con il comico genovese. Divisi dalla satira contro il potere. Disse: «Nel Movimento 5 Stelle bisogna che si cancelli tutto. Occorre che tutto torni ad essere come una pagina bianca. Poi si potrà tornare a fare i conti»

Dario Fo e Beppe Grillo

Dario Fo e Beppe Grillo

«Dario non era semplicemente un uomo libero, era la libertà incarnata. Un uomo fortunato di virtù che lo divertivano, coronate da un’insaziabile curiosità. Descrivere una perdita così è straziante quanto impossibile». Con queste parole Beppe Grillo ha salutato Dario Fo, al quale era legato anche da una recente sintonia politica. Disse una volta un altro comico, Daniele Luttazzi, polemizzando col suo collega genovese: «C’è un’ambiguità di fondo quando un comico si erge a leader di un movimento politico volendo continuare a fare satira. È un passo che Dario Fo non ha mai fatto. La satira è contro il potere. Contro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi