closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il peso non vale più niente E Macri chiede aiuto al Fmi

Argentina . In Argentina è emergenza: salgono i prezzi di carburante e i generi di prima necessità

Buenos Aires, proteste studentesche contro i tagli all’università

Buenos Aires, proteste studentesche contro i tagli all’università

«Non c’è tetto per il dollaro»: in poco più di tre mesi il Peso argentino ha perso la metà del suo valore rispetto alla moneta Usa. «Tarifazo» salgono i prezzi del carburante e dei generi di prima necessità. «Sospensione nella vendita di alimenti» per agganciare i prezzi al dollaro che corre verso l’alto. La società argentina ha reagito ieri nel «solito» modo alle dichiarazioni e misure adottate dal presidente Mauricio Macri per far fronte alla nuova crisi: con sfiducia a paura per il futuro immediato. IN UN MESSAGGIO ALLA NAZIONE in tv il presidente ci «ha messo la faccia»: ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.