closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Il pericolo europeo e la sinistra sdegnosa

Dopo il Brexit. Le questioni profonde restano quelle sociali, provocate dell’ordalia liberista: producono un’energia politica popolare che va recuperata, senza fare troppo gli schizzignosi

Dopo la Brexit, è sempre più evidente che l’Europa sta pagando i prezzi della globalizzazione, cioè dell’adesione a un paradigma che ha azzerato gli argini al capitalismo finanziario (ad esempio, facendo saltare ogni intercapedine protettiva tra risparmio e speculazione, economia reale e finanza tossica) e puntato tutto sulla creazione di un esercito proletario di riserva globale. A dispetto della narrazione sui presunti effetti liberatori dell’empowerment individualistico, la sostanza concreta è uno stato di natura creato dall’alto, ovvero la guerra di tutti contro tutti tra subalterni. Nell’illusione di gestirla attraverso una separazione definitiva tra “alto” (inafferabile perché sradicato) e “basso” (depotenziato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.