closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il percorso intellettuale e la lotta di un antifascista

SCAFFALE. «La mia divisa. Scritti e discorsi politici di Guido Picelli», un volume edito da Bfs a cura di William Gambetta e con una prefazione di Andrea Bui

Guido Picelli

Guido Picelli

Gli anni che ci separano dalla scomparsa di Guido Picelli – ucciso in combattimento in Spagna – saranno ottantacinque il prossimo gennaio. Quest’estate sono trascorsi cento anni dalla nascita della prima organizzazione antifascista, gli Arditi del popolo, di cui Picelli fu tra i principali animatori a livello nazionale e leader indiscusso a Parma, tanto da essere ricordato, ancora prima della morte (che ha certamente contribuito alla sua mitizzazione), come l’eroe popolare artefice della débâcle subita dai fascisti di Italo Balbo, nei giorni dello «sciopero legalitario» nell’agosto del 1922 (le famose Barricate di Parma). I saggi e gli interventi su Picelli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.