closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il pensiero è nudo davanti al mondo

A teatro. Riprendono i festival, il primo e più robusto è Short Theatre giunto all’undicesima edizione, che segue con maggiore e calcolata attenzione le realtà straniere. Riflettori puntati sul gruppo spagnolo Conde de Torrefiel e sui giovani Muta Imago

la compagnia Conde de Torrefiel

la compagnia Conde de Torrefiel

Sono arrivati tutti assieme (ennesima forzatura burocratica del commissariato Tronca, che li voleva tutti dentro un unico contenitore formale e temporale), i festival, le rassegne e i progetti teatrali di qualche senso e interesse, certo infinitamente più curiosi e movimentati di quello che minacciano di offrire le stagioni in arrivo nelle programmazioni dei teatri. Partono in questi giorni i due storicamente più prestigiosi e «storici»: Le vie dei festival di Natalia Di Iorio, sicuramente il più ricco di inventiva e proposte, e l’ufficialissimo Romaeuropa, che il più ricco resta finanziariamente, nonostante l’increscioso incidente che gli fece perdere a gennaio il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi