closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Il Pd mette fretta a Conte: «O trova 170 senatori o si vota»

Il day after del premier. Il pressing di Zingaretti e Bettini: «Così non si governa»

Nicola Zingaretti

Nicola Zingaretti

«Fare in fretta». Nicola Zingaretti, al di là delle parole ufficiali, è «molto preoccupato» per la situazione del governo. Teme che la crisi si trascini, o peggio che il Conte 2 si abitui a navigare a vista, senza quel «salto di qualità» necessario. Ieri il segretario del Pd lo ha detto al vertice di maggioranza con Conte, M5S e Leu, i partner della coalizione superstiti. «Benissimo il tentativo di allargare la maggioranza con una quarta gamba liberale ed europeista» e «dare una identità politica alla maggioranza di martedì in Senato». Ma «bisogna correre». Tutti d’accordo, al tavolo, e le prossime...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi