closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Il Pd mette fretta a Conte: «O trova 170 senatori o si vota»

Il day after del premier. Il pressing di Zingaretti e Bettini: «Così non si governa»

Nicola Zingaretti

Nicola Zingaretti

«Fare in fretta». Nicola Zingaretti, al di là delle parole ufficiali, è «molto preoccupato» per la situazione del governo. Teme che la crisi si trascini, o peggio che il Conte 2 si abitui a navigare a vista, senza quel «salto di qualità» necessario. Ieri il segretario del Pd lo ha detto al vertice di maggioranza con Conte, M5S e Leu, i partner della coalizione superstiti. «Benissimo il tentativo di allargare la maggioranza con una quarta gamba liberale ed europeista» e «dare una identità politica alla maggioranza di martedì in Senato». Ma «bisogna correre». Tutti d’accordo, al tavolo, e le prossime...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.