closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Il patriota femminista

Storie. Anti-borbonico, laico amato da Mazzini oltre che da Garibaldi, galeotto-insegnante e poi parlamentare con le scarpe rotte, morto poverissimo in una locanda di Pozzuoli, Salvatore Morelli fu soprattutto un alleato di ferro delle proto-femministe: scrisse le più belle proposte di legge dell’Unità d’Italia per le donne, inclusa una sul «piccolo divorzio»

Caricatura di Salvatore Morelli

Caricatura di Salvatore Morelli

È facile, quando si vuole onorare un anniversario, scivolare in una ritualità stantia che ne scolora la rilevanza e la stessa pregnanza simbolica. Ma per l’8 Marzo è importante ricordare il pensiero e l’opera di Salvatore Morelli, il «patriota pugliese», anzi salentino, alleato stretto del nascente movimento femminista italiano, osteggiato, irriso, per anni addirittura misconosciuto, eppure ancora oggi utilizzato da alcune associazioni e scrittrici come difensore delle donne, tanto da oscurarne la portata laica del pensiero e di tutto il suo impegno. Salvatore Morelli nacque a Carovigno, nel Brindisino, il 1° maggio 1824 e morì a Pozzuoli il 22 ottobre...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.