closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Il “passo in più” di Draghi

Bce. Sostegno all'economia dall'Eurotower, "se necessario" mille miliardi in più in circolo. Smentite sulla "divisioni nord-sud" e la fronda degli ortodossi. L'Ocse suggerisce alla Bce il quantitative esasing. Autocritica dell'Fmi sull'eccesso di austerità. In Francia, "uomo malato d'Europa", Hollande a metà mandato fa fronte alla rabbia delle corporazioni, degli agricoltori si rivoltano (anche contro le nutrie)

Mario Draghi

Mario Draghi

Mario Draghi fa “un passo in più” verso nuove misure della Bce per rianimare l’economia, l’Ocse chiede apertamente all’Eurotower di attuare un quantitative easing monetario, l’Fmi fa autocritica per aver difeso la riduzione dei deficit in modo “prematuro” dal 2010, solo due anni dopo il fallimento di Lehman Brothers, che ha dato il via alla grande crisi, che dal mondo industrializzato ha ormai contagiato anche gli emergenti. Due giorni dopo le nere previsioni d’autunno della Commissione, che ha rivisto al ribasso le prospettive di crescita dei paesi Ue e della zona euro in particolare, il presidente della Bce ha dichiarato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.