closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il partito di Putin perde colpi. E il voto intelligente di Navalny premia i comunisti

Alle urne per rinnovare la Duma. Russia Unita per la prima volta in dieci anni rischia di finire sotto la soglia del 50%. Una battuta d'arresto, soprattutto nelle estreme regioni orientali

Un'elettrice in un seggio di San Pietroburgo

Un'elettrice in un seggio di San Pietroburgo

I numeri che circolano negli ambienti liberali danno il partito Russia Unita, legato al capo del Cremlino, Vladimir Putin, e al suo sistema di potere, al 48%; i comunisti di Gennady Zyuganov attorno al 17; i populisti dell'Ldpr vicino all'8; e quelli di Russia Giusta al 7%. Naturalmente queste previsioni andranno confrontate con i dati ufficiali che le autorità russe cominceranno a fornire già nelle prossime ore, dopo il fine settimana che ha visto milioni di cittadini al voto per stabilire il nuovo corso della Duma. Sono molti, tuttavia, a prenderle sul serio, e non solo fra i liberali, come...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.