closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il «nuovo» mega giacimento in Iran è la carota per svegliare l’Europa

Iran. L'annuncio di Teheran in chiave anti-sanzioni statunitensi: della sua esistenza la Repubblica islamica era a conoscenza da anni. Il bastone è l’ultima minaccia di uscita dall’accordo sul nucleare: l’uranio arricchito

Il ministro iraniano del Petrolio

Il ministro iraniano del Petrolio

Il presidente statunitense Trump si è ritirato dall’accordo nucleare del 2015 con l'Iran e ha imposto due nuovi round di sanzioni a maggio e novembre 2018. Lì per lì i vertici di Teheran hanno preso tempo, augurandosi che Bruxelles fosse in grado di salvare l’intesa. Sotto embargo, le esportazioni di petrolio iraniano sono però scese da 2,4 milioni di barili al giorno a 500mila barili. È diventato impossibile importare un certo numero di prodotti, tra cui alcuni medicinali salvavita. L’economia della Repubblica islamica si è piegata, senza spezzarsi. Gli iraniani sono resilienti, ma la loro pazienza ha un limite: sarà...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.