closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Il nuovo femminismo albanese contro lo Stato delle «tre P»

Albania. Contro patriarcato, neoliberismo e diseguaglianze, i collettivi in corteo a Tirana. In strada e dai balconi le ragioni del movimento: rendere pubblico il privato, con una pandemia che ha allargato ancora di più il gap tra donne e uomini

La manifestazione di Tirana, 8 marzo 2021

La manifestazione di Tirana, 8 marzo 2021

«Rendere pubblico il privato», recita lo slogan di un video emozionante: uscire dal silenzio. Volti, donne, albanesi. Gli stessi volti di un corteo che ha colorato Tirana per l’8 marzo. «Loro lo chiamano amore, noi lo chiamiamo lavoro non pagato», recita il cartello di una manifestante. Ma è lo striscione principale che detta il ritmo a tutta la dimostrazione: «Patriarcato, Pandemia, Ineguaglianza», che in albanese sono tre P, come le tre P di «public-private-partnership», che per i collettivi femministi sono la spiegazione dei mali dell’Albania, un paese dove lo stato fa affari con i privati, e viceversa, in un rapporto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.