closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il mosaico racconta un’antica topografia

Archeologia. Al Tamo, il museo Ravenna dedicato alla decorazione musiva, un allestimento per la villa suburbana romana rinvenuta, nel 2011, a Piazza Anita Garibaldi

Il nuovo allestimento del Tamo di Ravenna

Il nuovo allestimento del Tamo di Ravenna

Il museo del mosaico Tamo di Ravenna (www.tamoravenna.it) ha appena inaugurato la sezione permanente dedicata alla villa suburbana romana rinvenuta, nel 2011, a Piazza Anita Garibaldi. Un nuovo tassello per ribadire, nella capitale del mosaico, quella continuità graduale che dà forma allo sviluppo della storia: a Ravenna, l’arte musiva era già consolidata ben prima dell’esarcato bizantino e non fu un’imprevedibile impeto del Tardoantico. Lo scavo, avvenuto in occasione dei lavori della multiutility Hera per un’isola ecologica interrata, è stato diretto dalla Soprintendenza per i Beni archeologici dell’Emilia Romagna. Il distacco, la pulitura e il consolidamento dei mosaici, finanziati da Hera,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi