closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il mondo raccontato attraverso il corpo tra solitudini e conflitti

Cinema. Dalla frontiera del Texas al Minas Gerais, i film del Torino Film Festival esplorano il contemporaneo. Un pioniere della lotta libera in body di strass, la terra ferita dall’inquinamento industriale dell’Acma

Scena da Cassandro, The Exotico! di Marie Losier

Scena da Cassandro, The Exotico! di Marie Losier

«Il corpo e la mente sanno come sfuggire a ciò che è troppo doloroso gestire. Come gli ustionati raggiungono una soglia massima di dolore, così chi è ferito nei sentimenti scopre che il dolore è un’altura dalla quale per un po’ può osservarsi». Queste parole tratte da Scritto sul corpo di Jeanne Winterson si prestano bene a descrivere la relazione tra dolore, coscienza e conoscenza in alcuni dei film che in questi giorni si sono visti nei concorsi principali del 36° Torino Film Festival (fino all’1 dicembre). Nel brasiliano Temporada di André Novais Oliveira, già in concorso a Locarno nella...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi