closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Alias Domenica

Il momento buio dei musei, con la ricetta di Kenneth Clark

Con il Covid, il modello è da ripensare. Rilanciare l’idea, anglosassone, della gratuità della cultura, fra regole strette ma meditate: per esempio a Londra, durante la guerra, l’allora direttore della National Gallery...

Kenneth Clark ritratto a Londra nel suo ufficio alla National Gallery nel 1942 dalla fotografa americana Lee Miller

Kenneth Clark ritratto a Londra nel suo ufficio alla National Gallery nel 1942 dalla fotografa americana Lee Miller

Sir Kenneth Clark (poi Lord Clark) è stato uno studioso che, come pochi, seppe non solo parlare con intelligenza dell’arte ma anche occuparsi della sua salvaguardia. Le due cose non sempre vanno insieme. Durante la seconda guerra mondiale, piuttosto giovane, era già direttore della National Gallery di Londra e riuscì a conservare in buon ordine la raccolta, fra le migliori del mondo. Ebbe anche la capacità di sostenere l’interesse per lo studio della grande pittura occidentale in quegli anni bui mantenendo aperto in parte il museo e ricoverando in assoluta sicurezza nel contempo, in luoghi remoti, molte delle opere. Sir...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi