closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Il modello svedese è andato in crisi

Dopo l'attentato. Vedremo se il clima del dibattito muterà ulteriormente, aprendo anche i partiti consolidati a toni poco tolleranti come è avvenuto fra i vicini e affini danesi

È facile fare una previsione: i morti di Drottningsgatan sono destinati ad avere un impatto molto forte in Svezia. Forte sul livello e le finalità del dibattito, ma anche sulle strategie dei partiti locali. La questione identitaria era già esplosa in precedenza con un partito molto xenofobo e almeno in parte originatosi da una destra cupa e irricevibile: gli Sverigeremokraterna, non solo presenti in parlamento, ma prossimi al 20%. Ciò che più conta, dopo la sconfitta nei confronti dei socialdemocratici, nel settembre del 2014, i Moderaterna, il maggiore partito della destra liberalconservatrice, hanno cambiato leadership e alla loro guida c’è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi