closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Il mistero di Euripide in un piccolo kolossal

A teatro. Al Vascello «Dyonisus, il dio nato due volte» che Daniele Salvo, allievo di Luca Ronconi, ha tratto da «Le baccanti»

Manuela Kustermann

Manuela Kustermann

Fa piacere ogni tanto imbattersi in un lavoro di palcoscenico che, al di là dei risultati, mostri uno scavo serio e filologico dentro il testo rappresentato. Accade davanti a Dyonisus, il dio nato due volte che Daniele Salvo ha tratto da Le Baccanti di Euripide (e presentato in queste settimane al Vascello, che ne è anche coproduttore). La prima curiosità che salta agli occhi è però nel fatto che, conoscendo il regista come antico allievo di Luca Ronconi, abbia scelto per questo classico una strada diametralmente opposta: Ronconi aveva asciugato e racchiuso il testo in una unica interprete, la straordinaria...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.