closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Il mistero del canone Rai

Ri-Mediamo. La rubrica settimanale di Vincenzo Vita

«Mistero della fede», recita la liturgia della Messa cattolica e, senza essere blasfemi, si potrebbe replicare la medesima evocazione stando con i piedi nei bassifondi blasfemi della televisione. Il riferimento è alla bizzarra vicenda del canone di abbonamento della Rai. A poche settimane dalla fine dell’anno, ancora non è chiaro cosa dovranno fare i cittadini-utenti: pagare –magari con qualche ritocco- la vecchia tassa sul possesso dell’apparecchio radio o televisivo; ovvero attendere qualche bella (?) novella da parte del sottosegretario Giacomelli, che Il Tirreno ha persino chiamato «il mago di Prato». Le ripetute anticipazioni contenute in numerose interviste – spicca quella...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi