closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Il mistero dei decreti scomparsi: «Sono pronti», ma non arrivano

Jobs Act. Ancora nessun provvedimento è arrivato in Parlamento. Damiano: i primi due testi siano simultanei Sui licenziamenti sono necessarie almeno tre modifiche

Il presidente della commissione Lavoro della Camera Cesare Damiano

Il presidente della commissione Lavoro della Camera Cesare Damiano

La disoccupazione continua a mietere record. E a chi chiede conto di numeri vergognosi, il governo non può far altro che invocare gli effetti del Jobs act per migliorarli. Ma i testi del decreto che cancella l’articolo 18 e che dovrebbe far aumentare l’occupazione tardano a prendere la strada dell’approvazione definitiva, allungando a dismisura i tempi di attuazione. In realtà si tratta solo del primo dei sei decreti previsti: quello sul cosiddetto contratto a tutele crescenti, che di crescente ha solo la monetizzazione dell’indennità in caso di licenziamento senza giusta causa. Il secondo decreto, quello sulla sciarada di nuovi ammortizzatori...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.