closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il miracolo dei libri nell’anno più buio

Express. La rubrica culturale che fa il giro del mondo

Se san Giorgio, con o senza drago, sia esistito, è questione incerta. E ancora più incerto è se sia stato proprio lui (noto in Catalogna come Jordi e intestatario, il 23 aprile, della più fantastica festa della lettura si possa immaginare, pagine scritte e rose rosse a volontà) a operare el milagro de los libros, «il miracolo dei libri» secondo la definizione di El Pais. Non ci sono dubbi, invece, sul fatto che «l’industria editoriale sia uscita rafforzata dall’anno più buio», come ha scritto appunto sul quotidiano di Barcellona il giornalista Peio H. Riaño: «Le perdite previste all’inizio della pandemia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi