closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Il ministro, il monsignore, i miliardi del Recovery

Assistenza domiciliare. Anziché indurre il governo a ridiscutere il monopolio del terzo settore e del privato sull’assistenza agli anziani, la pandemia ha suggerito non solo di formalizzare tale monopolio ma anche di estenderlo e di rafforzarlo fino a renderlo esclusivo

Marzo 2021, Paola Taverna presenta l'intergruppo parlamentare

Marzo 2021, Paola Taverna presenta l'intergruppo parlamentare "Longevità. Prospettive socio-economiche" con Mons. Vincenzo Paglia e il viceministro alla Salute Pier Paolo Sileri

Nella la risposta politica alla pandemia/sindemia la direzione scelta dal ministro Speranza è stata quella di non spingere per la riforma del sistema sanitario, ma di intervenire per sviluppare quella che egli chiama «assistenza territoriale». Le due componenti principali di questa assistenza sono essenzialmente: le «case di comunità» rispetto alle quali siamo in attesa di sapere se sono o no appaltate al terzo settore (come ho cercato di analizzare su il manifesto dell’11 maggio) e l’assistenza domiciliare. L’assistenza domiciliare «si rivolge in particolare ai pazienti di età superiore ai 65 anni con una o più patologie croniche e/o non autosufficienti»....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi