closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il mattatoio del venerdì

Il Cairo, sostenitori del deposto presidente Morsi disperdi con i lacrimogeni

Il Cairo, sostenitori del deposto presidente Morsi disperdi con i lacrimogeni

Torniamo a Rabaa al Adaweya dopo il massacro: è un inferno. Ahmed, un giovane islamista, appena uscito dal carcere, piange mentre ci mostra desolazione e distruzione. Via Nasser, strada percorsa tante volte tra le barricate costruite dai Fratelli, è irriconoscibile. Decine i blindati andati in fiamme, per strada ci sono voragini nere dove sono state incendiate vetture e auto della polizia. La moschea di Rabaa ha i segni vivi dell’incendio, l’ospedale da campo anche. Polizia, militari e uomini armati in borghese presidiano l’ingresso dove brulicavano nei giorni precedenti decine di migliaia di islamisti. La stazione di polizia a destra dell’accampamento...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.