closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il massacro di leader sociali ed ex Farc è un «genocidio politico»

Governo di Bogotà sotto accusa. Caso Colombia al centro della 48ma sessione del Tribunale permanente dei popoli che si apre oggi

Bogotà, 21 settembre 2020. Una protesta contro il massacro

Bogotà, 21 settembre 2020. Una protesta contro il massacro

È dedicata al «genocidio politico» in Colombia la 48ma sessione del Tribunale permanente dei popoli (Tpp), tribunale internazionale di opinione fondata da Lelio Basso nel 1979 in diretta continuità con i Tribunali Russell sul Vietnam (1966-67) e sull’America Latina (1973-76). È la terza volta che il Tpp, che ha sede a Roma proprio presso la Fondazione Lelio e Lisli Basso, si occupa del caso colombiano, dopo averlo già analizzato nel 1991, nell’ambito della sessione sull'impunità dei crimini di lesa umanità in America Latina, e nel triennio 2006-2008, in relazione al tema della violazione dei diritti dei popoli da parte delle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi