closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Il manifesto vittoriano del collettivo V21

Critica letteraria americana. Una nuova battaglia per denunciare i difetti del passato e annunciare un nuovo futuro, articolata in dieci tesi, è stato lanciato da un gruppo di giovani studiosi e discussa all'Università di Chicago

Sembrerà strano che critichi la pratica dello scrivere manifesti su un giornale che con il suo stesso nome celebra tenacemente una tradizione iniziata con lo straordinario, quasi poetico, documento scritto da Marx e Engels nel 1848, ma il caso di cui voglio parlare riguarda il mondo della critica letteraria americana, in un momento di grande debolezza degli studi umanistici, dopo le rumorose «guerre culturali» che percorsero quel mondo fra gli anni ottanta e il nuovo millennio, mescolando strutturalismo e post-strutturalismo, decostruzione, neo-storicismo, femminismo, queer studies, multiculturalismo e studi post-coloniali. Mi riferisco al Manifesto of the V21 Collective che propone una...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi