closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Il M5S polemizza ma auspica stabilità. Anche Luigi Di Maio esce dal silenzio

Crisi. Vertici grillini tra polemiche e tentativi di mediazione

Luigi Di Maio

Luigi Di Maio

Il crinale sul quale si muovono i grillini nello stillicidio della crisi consiste nel continuare a intonare il mantra del Movimento 5 Stelle come «partito della stabilità» ma al tempo stesso riattizzare la fiamma della polarizzazione, con Matteo Renzi individuato come esponente della politica da combattere. Solo che il leader di Italia Viva è ancora un formale alleato di governo. Un esempio del tentativo di salvare capra e cavoli, il governo e la polarizzazione antirenziana, viene dalle dichiarazioni del sottosegretario allo sviluppo economico Stefano Buffagni, che miscelano polemica e disponibilità a trattare. «Non abbiamo problemi ad accogliere le buone proposte...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi