closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il luna park politico del tango argentino

Storie. Anche quest’anno il Campionato Mondiale di Tango condurrà nella culla porteña del genere turisti e ballerini da tutto il mondo

Il 14 agosto 1996 il Governo argentino sanciva la Ley del Tango como parte integrante del Patrimonio Cultural Argentino. Tra i suoi articoli l’obbligo per «gli organismi dello Stato nazionale incaricati della promozione e della diffusione della cultura e del turismo all’estero» di «includere nei loro programmi e nei loro materiali informativi riferimenti alla Repubblica Argentina e al tango, come una delle espressioni culturali tipiche del paese». Due anni dopo, il 14 dicembre 1998, avvertendo nelle risoluzioni nazionali il rischio di uno strisciante processo di espropriazione, anche il Governo della Città di Buenos Aires promulgò una omologa Ley del Tango,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.