closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Il liceo Virgilio, il preside manager e il proibizionismo

Liceo Virgilio. Il problema è il proibizionismo. Lo scrive il ragazzo arrestato per avere ceduto una 2.5 grammi di hashish a un minorenne e lo confermano le dichiarazioni della preside dell'Istituto romano e del sottosegretario all'Istruzione Toccafondi. Secondo questi ultimi le forze dell'ordine possono intervenire in un istituto scolastico. Un'interrogazione parlamentare al ministro dell'Istruzione Giannini, presentata dai deputati di Sinistra Italiana, ha invece avanzato dubbi sulle modalità di questo intervento che ha scosso profondamente genitori e studenti. Si firma, ironicamente, «uno spacciatore». È lo studente arrestato al liceo Virgilio di Roma, ora ai domiciliari, con l’accusa di avere ceduto un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.