closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Il lavoro non è un ticket. Il referendum della Cgil per abolire i voucher

Il girone infernale del nuovo precariato senza tutele può essere interrotto. Gli altri quesiti su articolo 18 e appalti. Un'ora di voucher nelle statistiche Istat fa occupazione. Ma la realtà è ben più cruda: chi piomba nella trappola dei buoni-lavoro rischia di non uscirne più. 1,300 milioni di firme raccolte

«Io al referendum voterò Sì». Detto da un delegato della Cgil può suonare strano, ma attenzione: non stiamo parlando del 4 dicembre. C'è un altra consultazione popolare di cui nessuno ancora parla, ma che è importantissima per la vita di tanti nostri concittadini, quanto lo è la Costituzione: chiede l'abolizione dei voucher. È' uno dei tre quesiti proposti dal sindacato, che ha già raccolto e depositato le firme in Cassazione (1,3 milioni sotto ciascuno di loro), e che dovrebbe essere fissato nella primavera prossima. «Per noi i ticket lavoro sono un disastro», spiegano i lavoratori che a Torino affollano «A...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi