closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il lato nell’ombra delle politiche di Apple

Big Tech e sorveglianza. Gabriele Ientile di Privacy Network spiega l’ambivalenza della compagnia fondata da Steve Jobs nella raccolta dei dati degli utenti

Una legge federale sulla privacy che sia significativa e completa dovrebbe puntare non solo a consentire ai consumatori il controllo dei propri dati, ma anche a gettare una luce su coloro che trafficano con i loro dati dietro le quinte». Così scriveva il Ceo di Apple Tim Cook sul Time nel 2019, perorando la causa di una legge sulla privacy che regoli il mondo big tech. E in questa direzione sembra essersi mossa la compagnia fondata da Steve Jobs nel corso degli anni, per esempio nell’ultimo aggiornamento di iOS (il 15) che ha introdotto nuovi strumenti privacy friendly. Apple però...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.