closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il kompositor non era in bolletta

Saggi. Christoph Wolff con il suo libro «Mozart sulla soglia della fortuna» sfata un mito e riconsegna la figura a tutto tondo del musicista

È un musicista vivo quello restituito da Christoph Wolff nel suo recente Mozart sulla soglia della fortuna (Edt, pp. 224, euro 22), un volume che scrosta gli stereotipi che presentavano il compositore di Salisburgo in modo romanzesco, rendendolo incomprensibile più che enigmatico, soffocato da un alone leggendario, che lo voleva romanticamente olimpico e melanconico, oppure più modernamente libertino, filosofo e al contempo scurrile, rivoluzionario e, perché no, libero professionista o imprenditore. Musicologo tedesco di cui in Italia sono stati tradotti negli ultimi anni una notevole monografia su Johann Sebastian Bach (Bompiani, 2003) e il bellissimo Il Requiem di Mozart (Astrolabio,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.