closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Internazionale

Il jihad offensivo si autolegittima con l’attacco agli sciiti

Attacco a Teheran. Da al-Zarqawi al califfo al-Baghdadi, l'obiettivo è l'annullamento degli «idolatri» secondo la dottrina salafita. Simbolici i target di ieri: sciismo e sistema parlamentare, «venerazioni estranee a Dio»

Il leader dello Stato Islamico, Abu Bakr al-Baghdadi

Il leader dello Stato Islamico, Abu Bakr al-Baghdadi

Ampiamente celebrati dai simpatizzanti di Abu Bakr al-Baghdadi, gli attentati di ieri a Tehran sono i primi significativi compiuti in Iran dallo Stato Islamico. Seguono altri tentativi non riusciti, o sventati dai capillari apparati di sicurezza della Repubblica islamica. Un paese che è nelle mire dell’Is da molti anni. Sin da quando il padre putativo del movimento, il jihadista giordano Abu Musab al-Zarqawi, si scontrava con la leadership di al-Qaeda proprio sulla legittimità e sull’utilità di colpire i «rafiditi», termine dispregiativo con cui i militanti radicali sunniti designano gli sciiti, coloro che hanno abbandonato la vera fede. Già per al-Zarqawi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.