closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il «governo invisibile» del consenso

Classici. Con Shake edizioni torna fra gli scaffali «Propaganda» di Edward L. Bernays. La prima volta uscì nel 1928 negli Stati uniti

Oggi, siamo immersi in un mondo plasmato da strategie propagandistiche tra loro rivali che in ogni campo, e soprattutto in quello economico e politico, si contendono la mente e il cuore delle persone, sfruttando prevalentemente conoscenze scientifiche, algoritmi e tecnologie digitali. Ma qual è la genealogia della propaganda nel mondo contemporaneo? Quali i suoi tratti essenziali? Se le grandi dittature del Novecento hanno fatto un uso terroristico della propaganda, qual è il ruolo di questa attività in una società democratica e capitalistica? Propaganda di Edward L. Bernays (Shake edizioni, pp. 160, euro 9,90), uscito per la prima volta negli Stati...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi