closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

Il Giro e l’Italia che non c’è più

Ultima tappa. All'arrivo con Gianni Mura, considerazioni sul ciclismo e i suoi miti

Tom Dumoulin alza la Coppa davanti al Duomo di Milano

Tom Dumoulin alza la Coppa davanti al Duomo di Milano

Il Giro d’Italia è ancora maestro di qualcosa che ci riguardi? È possibile raccontare il Paese seguendo la corsa che da cento e più anni lo attraversa? Di cosa ci parla l’entusiasmo della gente per le strade, che ancora sopravvive? Si può osservare il gruppo come un microcosmo, attraversato dalle passioni, dai conflitti, dai bisogni della nostra società? Gianni Mura è in gruppo dal ’65, e ancora oggi non fa niente per nascondere la contentezza quando, salutandolo, gli chiedo se anche quest’anno prenderà la via della Francia per raccontarci il Tour. Ha fondato il fan club italiano di Romain Bardet...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.