closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

«Il giardinaggio medicina per la mente»

Intervista. Sue Stuart-Smith, autrice di Coltivare il giardino della mente. «Interrare un bulbo è come innescare una bomba a orologeria carica di speranza»

Non passa giorno senza che le copertine di riviste e quotidiani ci invitino, in modo talvolta insistente, a camminare per boschi e giardini, coltivare terrazzi e orti collettivi, circondarci di piante tropicali, mettere le mani nella terra. Ma perché dare credito a queste sol- lecitazioni, e cosa pensare dei risultati promessi? È per rispondere alle nostre perplessità e corroborare le nostre aspettative che Sue Stuart-Smith, psichiatra, psicoterapeuta e giardiniera britannica, ha dedicatocinque anni alla redazione di Coltivare il giardino della mente, un libro di cui Rizzoli si è assicurata la traduzione italiana. Non l’ennesi-mo manuale di coltivazione, e neppure un’esoterica...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi