closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Editoriale

Il Garante Mauro Palma laureato honoris causa a Roma Tre

Diritti. Il garante nazionale delle persone private della libertà nella sua lectio magistralis ha ripercorso i temi di un diritto penale che deve sempre e costantemente andare a «vedere» la propria applicazione concreta. L’opposto, dunque, della Giustizia come «dea bendata»

Mauro Palma e il Rettore di Roma Tre Luca Pietromarchi

Mauro Palma e il Rettore di Roma Tre Luca Pietromarchi

Laureato magistrale in giurisprudenza honoris causa. Mauro Palma, il garante nazionale delle persone private della libertà (e storico editorialista del manifesto), è stato onorato ieri all’università di Roma Tre per la prima volta in Italia (Palma aveva ricevuto lo stesso riconoscimento dieci anni fa, nel 2009, dall’ateneo di Buenos Aires).

Matematico, logico, giurista di fama internazionale, uno dei massimi esperti europei in tema di diritti umani e privazione della libertà, Palma è stato onorato dal Rettore dell’ateneo romano Luca Pietromarchi e dai professori Giovanni Serges e Marco Ruotolo, su proposta di un gigante del diritto come Luigi Ferrajoli, Guido Raimondi (presidente uscente della Corte europea dei diritti dell’uomo), Massimo Bray (direttore editoriale della Treccani).

Il garante, nella sua lectio magistralis (pdf qui), ha ripercorso i temi di un diritto penale che deve sempre e costantemente andare a «vedere» la propria applicazione concreta. L’opposto, dunque, della Giustizia come «dea bendata».

A Mauro Palma le affettuose congratulazioni del collettivo del manifesto.

Finito di leggere?

Comincia a rompere.