closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il G7 si apre tra minacce di dazi Usa e la prima cannabis legale

La cannetta in Canadà. La nuova legge approvata dal Senato dovrebbe entrare in vigore ad agosto e produrre miliardi di dollari di introiti fiscali

il premier canadese Justin Trudeau

il premier canadese Justin Trudeau

Tra un bicchiere di sidro e un formaggio tipico del Quebec i leader del G7 che oggi si riuniscono a Charlevoix, in Canada, potrebbero anche loro aver desiderio di una «fumatina ricreativa». Il Canada li accoglie infatti con due annunci strepitosi: il Canada sarà il primo paese del G7 a liberalizzare l’uso a scopo ricreativo di marijuana, il secondo del mondo dopo l’Uruguay, e probabilmente, senza nessuna correlazione, anche uno dei Paesi a cadere sotto la mannaia dei dazi di Trump. I dazi Usa dovrebbero colpire sempre acciaio e alluminio, un’ossessione per Trump che ha preso di mira questi freddi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.