closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Il funambolismo incongruente del ministro Tria

Flat tax. La tassa piatta sarà «graduale» ma anche «progressiva», un ossimoro che abbassa le tasse ai ricchi e alle imprese e taglia da un'altra parte per mantenere l'impegno a ridurre il debito pubblico

Il ministro dell'Economia Giovanni Tria

Il ministro dell'Economia Giovanni Tria

Nel corso dell’ultimo question time alla Camera, il ministro dell’economia non è riuscito a nascondere la confusione che regna nel governo a proposito delle scelte di politica economica da compiere a partire dal prossimo autunno. Tra le bandierine gialle e quelle verdi, i vincoli europei e l’andamento dell’economia, il suo intervento è stato un esercizio di equilibrismo malriuscito. Per accontentare la Lega, ha detto che la flat tax si farà, ma la sua introduzione sarà «graduale». Cosa ha voluto dire? Stando al dibattito delle scorse settimane, si potrebbe ipotizzare che l’intenzione del governo sia quella di estendere la tassa piatta,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.