closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Il filo giallo dell’inchiesta sullo Stadio che rompe il tabù dell’onestà

Roma Capitale. Dal presidente dell’Acea al capogruppo in Campidoglio Paolo Ferrara, i nomi dell'ordinanza del Gip

C’è un filo giallo-verde che attraversa il faldone di 288 pagine che costituisce l’ordinanza di custodia cautelare del Gip Maria Paola Tommaselli sullo stadio della Roma. Muove attorno ai tentativi dell’imprenditore Luca Parnasi di accreditarsi. Si tratta, sostiene lui stesso discutendone coi suoi collaboratori, di fare quello che «un ragazzo deve fare per crescere». Cioè cercare di comprendere come funziona il nuovo potere e come sia possibile intrecciare le relazioni che, almeno secondo l’ipotesi dell’accusa, consentano al costruttore di bypassare il rischio d’impresa. Si comincia dall’avvocato Luca Lanzalone. Parnasi e i suoi cercano di capire chi hanno davanti. «Lanzalone è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.