closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Il ferrovecchio che la Ue si ostina a tenere in vita

Cinque lavoratori sono rimasti intossicati. Edf e Asn (l’autorità di sicurezza nucleare) hanno precisato che l’incidente non si è verificato in zona nucleare e non ha coinvolto la sicurezza del reattore che, come da procedura, è stato messo fuori servizio e vi resterà per un po’. Rischio scampato dunque, ma per quanto tempo? L’unità 1 è in funzione da 37 anni e secondo le vecchie regole sarebbe dovuta andare già in pensione, ma è prassi ormai consolidata prorogare in tutto il mondo la vita operativa dei vecchi reattori, già estesa a 40 anni, ma che i paesi a vocazione nucleare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi