closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Il fantasma della ripresa che non c’è

Istat. La crescita del Pil italiano al di sotto di quello della zona Euro: +0,3% più basso della Grecia

La stima preliminare sul Prodotto Interno Lordo (Pil) nel secondo trimestre del 2015 diffusa ieri dall’Istat conferma: la crescita in Italia è lenta e non produce nuova occupazione stabile. Il prodotto interno lordo italiano è aumentato dello 0,2% rispetto al trimestre precedente (cresciuto dello 0,3%) e dello 0,5% nel confronto con il secondo trimestre del 2014. A giugno la disoccupazione è tornata al 12,7% ((+0,2 punti su maggio), mentre quella giovanile (15-24 anni) ha registrato un nuovo record: +44,2%. A Ferragosto, ecco il ritratto della trappola della «crescita senza occupazione» \[jobsless recovery\] in cui si dibatte il governo Renzi più...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.