closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il fantasma del condottiero

Archeologia. Seguire il work in progress degli scavi di Amphipolis è diventata una mania. Lì si sogna sia sepolto Alessandro il Grande. Un'intervista con Emanuele Greco, direttore della scuola archeologica italiana di Atene. «Prima della sua morte, era troppo immerso nel mondo asiatico e nei costumi orientali, per poter immaginare la costruzione della sua futura tomba in terra macedone»

Il mosaico con il Ratto di Persefone

Il mosaico con il Ratto di Persefone

Se all’epoca dello scavo della cosiddetta tomba KV62, Howard Carter avesse disposto deisocial network che sono alla moda nel nostro secolo, gli appassionati di archeologia avrebbero seguito in tempo reale le rivelazioni che – cunicolo dopo cunicolo – portarono alla mirabile scoperta del sarcofago del «re fanciullo», l’abbagliante Tutankhamon. Ma nel 1924 Carter dovette accontentarsi di annotare i rinvenimenti di quell’emozionante impresa in un diario cartaceo. In connessione istantanea con le attese dei suoi followers è invece Katerina Peristeri, direttrice dello scavo del tumulo di Amphipolis, città situata nella Macedonia centrale. Attraverso un sito web (http://www.theamphipolistomb.com/) e una pagina Facebook,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.