closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il fallimento ottomano di Erdogan

Turchia. Tornano prepotentemente in scena i militari turchi. Contro il Sultano

Il presidente Erdogan in fuga parla alla nazione via smartphone

Il presidente Erdogan in fuga parla alla nazione via smartphone

Tornano prepotentemente in scena i militari turchi, in passato padroni, tra violenze, abusi e violazioni dei diritti umani, delle sorti del Paese. Anche trent'anni fa presero il potere con un golpe. La scorsa notte mentre chiudevamo questo numero del nostro giornale la situazione nel Paese era confusa, non era chiaro se dietro il colpo di stato ci fossero tutte le Forze Armate. Il premier Yildirim ha minimizzato l'accaduto, insistendo che si trattava non di un colpo di stato ma di un «ammutinamento» compiuto da un gruppo di militari e ha assicurato che il governo resterà al suo posto. Il presidente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.