closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Cultura

«Il dio dell’I-Ching», storie di sangue fra gli esagrammi

Narrativa. Un assassinio a Bruxelles e un'indagine tra interpretazione di esagrammi e profezie

Il romanzo di Isaia Iannaccone Il dio dell’I-Ching (Orientalia editrice, pp. 344, euro 23) si snoda attraverso due linee narrative: una prima ambientata nella Bruxelles dei giorni nostri (con tanto di delitto efferato); la seconda nella Cina sconquassata dalle invasioni mongole. Nella capitale belga il sinologo napoletano Matteo D’Ortica si ritrova a che fare con l’assassinio del direttore della Europe International School. Il crimine conduce D’Ortica attraverso un vortice di eventi nei quali il sinologo coglie strambi collegamenti con l’oggetto dei suoi studi, attraverso il ritrovamento di una insolita creatura – «l’ectoplasma» - proveniente da una misteriosa libreria di Pechino. L’INIZIO...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.