closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il difficile cammino di Shengal: da preda a laboratorio politico

Iraq. Nell’agosto 2014 iniziava la brutale occupazione dell’Isis. Sette anni dopo la comunità ezida usa l’autogoverno contro l’assedio degli Stati e gli ostacoli interni: «All’inizio l’interesse per il confederalismo democratico è stato acritico, più per sopravvivenza che per consapevolezza politica. Oggi quel modello è in fieri»

La sala comune nel cimitero dei martiri sul monte Shengal

La sala comune nel cimitero dei martiri sul monte Shengal

Entrare a Shengal non è semplice. Intorno alla regione nord-occidentale dell’Iraq checkpoint militari sono disseminati in un deserto privo di ostacoli naturali e umani, territorio aspro che ha permesso all’Isis di macinare chilometri e ingoiare comunità. A controllare quei checkpoint non è quasi mai, direttamente, il governo centrale di Baghdad. Sono milizie paramilitari di diverso colore e affiliazione, di opposta e contrastante fedeltà a poteri esterni. Dettano legge nel loro spicchio di territorio, decidono chi passa e chi no. UNA COSA IN COMUNE ce l’hanno: la necessità di isolare Shengal e la sua autonomia. Sono trascorsi esattamente sette anni dal...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.