closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Il DíazGate piomba sul voto catalano

Spagna. La questione indipendentista e lo scandalo che ha coinvolto il ministro a pochi giorni dalle elezioni. Podemos attacca l’esponente di governo «incaricato di garantire la sicurezza delle elezioni di domenica». Il Pp lo difende: «Vittima»

Manifestazione a Barcellona dopo lo scoop di Publico

Manifestazione a Barcellona dopo lo scoop di Publico

L’hanno già battezzato FernándezDíazGate, dal nome del ministro degli interni spagnolo, Jorge Fernández Díaz. Lo scandalo che coinvolge in pieno il ministro incaricato di garantire il processo elettorale di domenica sta montando. Tanto che il leader di Podemos Pablo Iglesias ha detto chiaro e tondo: «Credo che tutti i cittadini dovrebbero preoccuparsi», perché «questo ministro e questo ministero sono gli incaricati di garantire la sicurezza delle votazioni di domenica». Con la faccia tosta che gli è solita, il Partito popolare e lo stesso ministro si dichiarano «vittime», concentrandosi sul fatto che qualcuno – illegalmente – ha registrato e fatto filtrare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.