closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Il delitto di Marsala, atroce e «banale» spaccato dell’Italia del boom

Inchieste. «Storia terribile delle bambine di Marsala - Il delitto che sconvolse l’Italia intera» di Antonio Pagliaro, per le Edizioni Zolfo. La ricerca negli abissi del cuore umano di dostoevskijana memoria si intreccia con la storia di un Paese che ha appena conosciuto il boom economico e non vuole essere distolto dai miti e dai riti del progresso

Un'opera di Paolo Gioli esposta nel Padiglione Italia della Biennale di Venezia del 2015

Un'opera di Paolo Gioli esposta nel Padiglione Italia della Biennale di Venezia del 2015

Da quando M, il film di Fritz Lang del 1931 sul mostro di Düsseldorf (serial killer che violentava e ammazzava bambine), ci ha mostrato che il male si cela in qualsiasi individuo, anche in quello più vicino a noi, sembra non ci siano più sorprese nei delitti, anche quelli più efferati. Invece non è così. Si resta sempre di stucco davanti a violenze che, come si suol dire, gridano vendetta al cospetto di Dio. È CIÒ CHE EMERGE dalla lettura del libro-inchiesta di Antonio Pagliaro, Storia terribile delle bambine di Marsala - Il delitto che sconvolse l’Italia intera (Edizioni Zolfo,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.