closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Il Def e la magia della spesa sanitaria che aumenta ma diminuisce

Il giochetto di Renzi è incrementare la spesa in modo che nel tempo decresca costantemente e progressivamente. Come? Calcolando il tasso di incremento rispetto al Pil

Brutto segno. La nota di aggiornamento al Def appena definita dal governo, non specifica quante risorse saranno date alla sanità. «La quantificazione sarà decisa nella legge di Bilancio» ha detto Renzi aggiungendo in modo rassicurante «le risorse aumenteranno». Ma si limita ad aggiornare alcune stime. Rispetto al testo del Def di aprile si registra una correzione al rialzo minima dal 2016 al 2019 (2016 incremento di 278 milioni previsione finale di spesa di 113, 654 miliardi ). Si tratta del solito giochetto: a sistema sanitario invariante a fronte di un reale fabbisogno stimato in “+ mld” la sanità avrà comunque...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi